Libreant

libreantc/o Brugole e Merletti – Sabato 28 maggio – ore 17

Presentazione del progetto Libreant, a cura di InsomniaLab (Roma)

http://colibri.msack.org/
https://libreant.readthedocs.io/en/latest/index.html

Libreant is a book manager for both digital and paper documents. It can store any kind of digital data actually, not only books. It’s db structure makes Libreant highly customizable, documents can be archived by their types with different metadata set, moreover you can create your own preset and choose default descriptors for that kind of volume. The search function looks throught over the db, and rank matches powered by ElasticSearch. The language of metadata (as title, or description) is a compulsory field, since the db will use it to optimize the search.

Elements into Libreant are defined as volumes, for each volume you can attach many files, usually this files are pdf or book scansions. Libreant is built and intended as a federation of nodes, every node is an archive. From a node you can search into friend-nodes, with OpenSearch protocol. Possible extensions into Web are suspended.

Libreant aims to share, find and save books. It can be used by librarian who needs an archive system or to collect digital items in a file sharing project.

Libreant is created by InsomniaLab, a hacklab in Rome. for any doubts, suggestion or similar write to:insomnialab@hacari.org

Libreant is Ubercool

Brugole e Merletti 2016

brugole2016Stanchi di questo polveroso presente, consumati dalla tecnologia che non ci appartiene, logorati e distratti dalle pietrine colorate vendute a caro prezzo..

..e’ tornato il giorno in cui strapparsi le maniche, rotolarsi nella morchia, pungersi le dita, assordarsi le orecchie, bruciarsi con lo stagno, sporcarsi di sugo, rovinarsi il vestito.

E’ tornato il giorno di Brugole e Merletti!

Workshop pratici di elettronica, liuteria, giardinaggio, bassa cucina, auto-riparazione e arti sottovalutate.
Presentazioni di progetti mirabolanti, musica e balli sediziosi.

Sabato 28 e domenica 29 maggio 2016.
NextEmerson – Firenze

Per proporre workshop, presentazioni, idee, contenuti di qualsiasi tipo:
doityourtrash @ inventati.org

Brugole e Merletti 2016 – Programma provvisorio

Come ogni anno, tirare le fila del programma di Brugole e Merletti e’ cosa lunga e faticosa..

La piu’ importante novita’ di quest’anno e’ che nella seconda giornata -domenica- Brugole si teletrasportera’ nella Piana di Firenze, un territorio gia’ martoriato negli anni e su cui ora gravano ulteriori progetti di devastazione ambientale.

Ecco insomma il primo programma provvisorio delle due giornate. Via via aggiorneremo con tutti i dettagli, quindi ripassate di qui spesso!

Sabato 28 maggio
c/o NextEmerson

gli orari di alcuni workshop arriveranno quanto prima!

Workshop pratici, officine estemporanee, presentazioni di progetti:

ore 15 Serigrafia su tessuto
ore 16 Legatoria
ore 17 Libreant
ore 18 Nude guitars – Chitarre autocostruite
ore 19 La centralina dell’auto senza segreti
ore 21.30 Emerson Setters Sound System – Howto
… & more!

ore 20.30
cena lussureggiante

transgenre28maggioDa seguire
Transgenre Nights Vol.2
Serata poligenere senza gabbie: ska, northern soul, psycho/rockabilly, classic rock’n’roll, rock steady…. All-you-can-dance!

ore 22.30 live Sgorgo – Ska veterans since 1989
a seguire Emerson Setters Sound System – Impianto autocostruito dal suono profondo e retro’ come la radio di tua nonna.

*************************************************************

Domenica 29 maggio
Gita fuori porta nella Piana

Brugole e Merletti va in trasferta!

Iniziamo a presidiare i terreni. Costruiamo Noi l’unica grande opera utile per gli abitanti: Il Parco della Piana!

Appuntamenti per andare tutti insieme:
ore 10.30 Polo Scientifico, via dell’Osmannoro Sesto Fiorentino (Fi)
oppure
ore 15 partenza dal NextEmerson

Programma della giornata:
dalla mattina – Portiamo e piantiamo alberi, piante, fiori nei terreni minacciati dai progetti nocivi, inceneritore e aeroporto.
ore 13 – pranzo sociale a cura di AxPCN e MammeNoinc
ore 15 – Assemblea della Piana di Firenze che resiste
ore 16 – Musica + spettacolo teatrale: Nessuno, di Massimo Zaccaria

a seguire – I workshop di Brugole e Merletti: La centralina dell’auto senza segreti e Un circuito di scambio diverso.

more info:
https://pianacontronocivita.noblogs.org/
http://mammenoinceneritore.org

Trottolino amoroso e dududadada – Radio ascolto girevole

radioc/o Brugole e merletti 2014
Sab 11 aprile - dalle 17

Prendi un antenna, di quelle che costano poco; 
rendila direzionale usando degli scarti di pentolame; 
mettici sotto un piccolo motore in grado di ruotarla con precisione; 
attaccala a un computer; 
prova a vedere in quale direzione senti segnali piu' forti. 
E scoprirai che attorno a te c'e' un mondo invisibile popolato di rumori e qualche volta di voci.

Si tratta di un seminario pratico sul radioascolto con materiali a basso costo. 
Imparare si impara, ma quello che viene fuori e' una sorpresa per tutti, anche per noi.

Il tavolo di Macgyver

Il tavolo di MacGyverc/o Brugole e merletti 2014
Ven 11 aprile – dalle 22
Sab 12 aprile – dalle 15

Il tavolo di MacGyver e’ il luogo giusto dove portare tutti quegli aggeggi rotti che avevate in casa da anni e che non avevate cuore di buttare. Un vecchio frullatore che non gira piu’, un amplificatore che gracchia, una lampada che non si accende, una sveglia che non suona..

Al tavolo di MacGyver non ci sono riparatori e clienti: si lavora insieme, si smonta, si rimonta, si cerca di capire dove sta il problema e ci si riesce si ripara.

Il tavolo di MacGyver ha solo due regole:

1) O bene bene o male male! Non portate oggetti di valore o di cui non vorreste mettere in gioco la vita. Il riparatore d’azzardo si assume sempre il rischio del fallimento cosi’ come l’ebbrezza della vittoria.

2) Non li abbandonare. Cio’ che porti al NextEmerson ritorna a casa con te. Non vorreste mai vedere questo bellissimo centro sociale trasformato in un’enorme discarica di oggetti abbandonati, vero? Vero?

Programma provvisorio

Ecco il programma, a questo punto definitivo, di Brugole e Merletti.

Per partecipare ai workshop, fermarsi a dormire e per tutte le altre info date un’occhiata alla sezione Logistica o scrivete a doityourtrash @ inventati.org

[Ven 5 aprile]

 [Sab 6 aprile]

Oscillatori e piccoli synth

circuit

c/o Brugole e Merletti –  sabato 6 aprile, dalle 15 in poi.

Il gruppo di elettronica occasionale, che come vuole il nome saltuariamente si riunisce nei locali dell’emerson, attrezzera’ un tavolo nel quale strani oggetti emetteranno strani suoni. Anche questo laboratorio e’ arduino oriented.

Apericena benefit Hackit06

hackitc/o Brugole e Merletti – venerdi’ 5 aprile, ore 19.30

Apericena benefit Hackit06

23 denunciati per Hackit06
A distanza di sei anni 23 compagni ed attivisti – che insieme ad altre centinaia hanno occupato e reso vivibile lo stabile in cui si è svolto l’Hackmeeting di Parma 2006 – si sono visti recapitare un decreto penale, accusati in base all’articolo 633 del codice penale di “Invasione di terreni od edifici”. Il reato che si contesta loro è, di fatto, quello di aver occupato uno stabile, averlo reso agibile e in parte restaurato; nell’aver costruito bagni, docce e cucina, nell’averlo reso vivibile per la tre giorni dell’evento per poi restituirlo alla città. Questo è esattamente quello che avviene da 16 anni durante ogni HackMeeting, l’annuale raduno della comunità hacker italiana, quando orde di hackers, provenienti da tutta la penisola e non solo, si incontrano per dare vita al libero scambio di saperi, informazioni, tecnologie, corpi, affetti, intensità, guidati dall’insana passione a “metterci le mani dentro”, a non delegare nulla, ad esprimersi in prima persona, in una dimensione collettiva e politica che trova nell’autogestione e nell’autorganizzazione la sua colonna vertebrale. Nonostante sia chiaro l’intento repressivo della digos e della questura di Parma, che ci è sembrata assolutamente zelante (6 anni e passa per un provvedimento è quasi fuori tempo massimo), rispediamo al mittente qualsiasi accusa, ricordando alle questure e ai governanti di tutte le risme, che la nostra forza non si piega a suon di denunce e che anche quest’anno ci ritroveremo in giro per la penisola per continuare a portare avanti le nostre istanze umane e politiche, per continuare ad esprimere la nostra voglia di condivisione e di libera espressione, per continuare a fare dell’hacking il nostro modo di cambiare la realtà. Non ci fate paura. Massima solidarietà ai compagni colpiti da quest’ennesima ondata repressiva.

la comunità HM